modigliani-christies

Christie’s mette all’asta un’opera di Modigliani e già si parla di record

A breve sarà possibile aggiudicarsi una delle opere più belle di Antonio Modigliani. La casa d’aste Christie’s, infatti, ha deciso di mettere all’asta “Nu couché” e, senza dubbio, saranno molti gli appassionati d’arte a fare la propria offerta. Tale opera conosciuta anche come “Nudo rosso”, è stata realizzata da Modigliani a cavallo tra il 1917 ed il 1918 ed appartiene alla famosissima collezione di Mattioli il quale la acquistò nel ’49 aggiudicandosela con un’offerta di 5 milioni di lire.

Al momento, il valore di questa opera di aggira attorno ai 100 milioni di dollari e sarà il cuore pulsante della “Evening sale” in programma il prossimo 9 novembre.

La vendita

A decidere di vendere questo quadro dall’indiscusso valore sembra essere stata Laura Mattioli Rossi, figlia di Gianni Mattioli ed affermata storica dell’arte. “Nu couché” appartiene ad una serie di opere che hanno come soggetti nudi femminili realizzati da Antonio Modigliani per Léopold Sborowsky.

modiglianiProprio il quadro messo all’asta dalla Mattioli, non appena fu esposto a Parigi, suscitò non poche polemiche e soprattutto molto scompiglio tra le vie della capitale francese. Furono in molti, infatti, ad accalcarsi davanti alla vetrina della galleria d’arte in cui era esposto il quadro di Antonio Modigliani per ammirare i nudi che vi erano raffigurati tanto che fu necessario l’intervento della polizia per allontanare la folla e, addirittura, fu disposta la chiusura definitiva della mostra.

La messa in vendita di tale magnifica opera è stata annunciata sia sul profilo Instagram che sul sito ufficiale di Christie’s e, in poche ore, si è trasformata in un vero e proprio evento social soprattutto per il fatto che tale quadro non era mai stato messo all’asta prima di questa volta. Come è facile immaginare, le aspettative degli organizzatori dell’asta sono decisamente molto alte: pare, infatti, che grazie a tale vendita sarebbe possibile riuscire a battere il precedente record di Antonio Modigliani e, dunque, superare la quota di 70 milioni di dollari.

I record di Antonio Modigliani

Le opere di Antonio Modigliani in passato hanno già superato la soglia di 100 milioni di dollari ma, in quella occasione, l’opera non era stata venduta durante un’asta ma a seguito di una transazione interamente privata. Ad aver pagato 118 milioni di dollari per acquistare un’opera di Modigliani fu il russo Dmitry Rybolovlev che pare non avesse alcuna intenzione di rinunciare all’artista livornese di fama internazionale. L’asta di novembre, però, dovrà vedersela con la crisi dei mercati finanziari e, dunque, c’è da mettere in preventivo un nulla di fatto in materia di record. Nonostante ciò, le previsioni sono molto ottimistiche soprattutto per quanto riguarda il numero di coloro che intendono prendere parte all’asta.

Anche Sotheby’s mette all’asta Modigliani

Nel mese di novembre la città di New York sarà protagonista anche di un’altra asta in cui a farla da padrone sarà di nuovo Antonio Modigliani. Il 4 novembre, infatti, la casa d’aste Sotheby’s metterà in vendita “Portrait de Paulette Jourdain”, un quadro dipinto dall’artista toscano nel 1919. Tale opera attualmente appartiene alla collezione di Alfred Taubman, un ricco uomo d’affari nonché intenditore di opere d’arte deceduto lo scorso aprile. La collezione di Taubman sarà messa all’asta dal 4 novembre al 27 gennaio prossimi ed il valore del quadro di Modigliani pare che si aggiri dai 25 ai 35 milioni di dollari.

L’arte ai tempi della crisi economica

Quello dell’arte, dunque, sembra essere un settore non troppo colpito dalla crisi economica e finanziaria che sta affliggendo i paesi più sviluppati di tutto il pianeta. Nonostante ciò, però, non mancano le preoccupazioni in merito alle offerte che potrebbero rivelarsi lontane dalle aspettative degli organizzatori delle aste. Un fatto è certo: le opere di Antonio Modigliani continuano ad essere annoverate nell’elenco delle preferite dagli esperti di arte di tutto il mondo e, dunque, nel corso del tempo sono riuscite a mantenere il proprio valore immutato.

A questo punto, non resta che attendere il prossimo novembre per scoprire chi riuscirà ad aggiudicarsi due delle opere più belle e suggestive dell’artista che è riuscito a stregare gli appassionati di arte di tutto il mondo. Ovviamente, dopo la chiusura ufficiale delle aste sarà possibile parlare di record e di cifre. Senza dubbio, però, saranno in molti a non volersi perdere l’occasione di poter aggiungere alla propria collezione una delle opere di Antonio Modigliani.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *